Il futuro è qui - È arrivato il primo veicolo al mondo in acciaio fossil-free

Per la prima volta al mondo, il gruppo Volvo ha presentato un veicolo realizzato con l'acciaio fossil-free di SSAB: un mezzo di carico, usato in miniere e cave, che rappresenta la prima tappa del percorso verso un futuro decarbonizzato.

La lotta globale per ridurre le emissioni di CO2 e rallentare il cambiamento climatico ha portato alla nascita di diversi progetti innovativi nel campo della Ricerca e Sviluppo. Tra questi c’è anche il progetto HYBRIT, un’iniziativa promossa dal produttore svedese di acciaio SSAB, dal produttore di minerale di ferro LKAB e dall'azienda energetica Vattenfall. Il progetto si è posto l'obiettivo di sviluppare un processo di produzione dell’acciaio senza emissioni di CO2 e, nell'agosto 2021, SSAB è finalmente riuscita a produrre il primo pezzo di acciaio fossil-free della storia.

"Il primo acciaio fossil-free al mondo non è solo una svolta per SSAB, ma dimostra che la transizione è possibile, così come la significativa riduzione delle emissioni di carbonio dell'industria dell'acciaio", afferma Martin Lindqvist, Presidente e CEO di SSAB.

“Ci auguriamo che questo possa incoraggiare anche altre aziende ad accelerare la transizione verde”.

Il successo di HYBRIT ha suscitato clamore tra le grandi aziende che avevano già mostrato interesse per lo sviluppo di un materiale a zero emissioni. Questo nuovo tipo di produzione, però, deve essere visto per quello che è: l'inizio di una transizione industriale possibile solo se un numero sempre maggiore di clienti SSAB sostituiranno l'acciaio tradizionale nella loro produzione con la nuova alternativa fossil-free.

Il primo veicolo al mondo realizzato con acciaio fossil-free

Il gruppo Volvo è diventato la prima azienda a fare il grande salto verso un futuro più verde utilizzando acciaio fossil-free. "La nostra collaborazione con il gruppo Volvo dimostra che una transizione verde è possibile e può portare ottimi risultati", afferma Lindqvist, Presidente di SSAB.

Nel gruppo Volvo, Marcus Andersson, capo del reparto di ingegneria strutturale, dei dumper articolati e delle pale gommate, spiega perché la società vuole posizionarsi all'avanguardia nella transizione verde. "Per essere in grado di costruire il mondo in cui vogliamo vivere, dobbiamo essere sostenibili sia come azienda che attraverso i nostri prodotti", sostiene. "L'acciaio rappresenta la spina dorsale dei nostri prodotti e, come tale, va ad aggiungersi alle nostre emissioni di carbonio. L'uso dell'acciaio fossil-free ci permette di affrontare questo aspetto".

L'acciaio fossil-free conserva inalterate le proprietà dell'acciaio

Nell'ottobre 2021, Volvo ha presentato il primo veicolo mai realizzato con acciaio fossil-free, introducendo il suo dumper elettrico a guida autonoma che contiene più di tre tonnellate di acciaio fossil-free fornito da SSAB.

"Questo veicolo ha un grande valore simbolico", afferma Andersson, "poiché rappresenta un grande cambiamento tecnologico verso un'alimentazione completamente elettrica e una guida autonoma, ed è il simbolo delle nostre ambizioni sostenibili. Per il passo successivo è stato naturale aggiungere l'acciaio fossil-free a questo prodotto".

Anche se il processo di produzione differisce da quello convenzionale, l'acciaio fossil-free di SSAB garantisce la stessa qualità elevata e conserva le proprietà dell'acciaio tradizionale, il che è di grande importanza per Volvo. "Per quanto riguarda la qualità e le proprietà del prodotto, il riscontro che ho avuto dal mio team è stato che l’acciaio fossi-free è esattamente uguale all'acciaio convenzionale", dice Melker Jernberg, Presidente di Volvo Construction Equipment. "Durante la saldatura e il taglio, abbiamo usato esattamente gli stessi processi di prodotto, il che sarà importante quando inizieremo a scalare la produzione".

Muoversi verso il futuro

Entrambi i rappresentanti di Volvo e SSAB sottolineano il valore della collaborazione tra le aziende e ritengono che una simile cooperazione sia fondamentale per decarbonizzare altri settori.

"Ho notato un grande interesse tra i nostri clienti, e anche da parte dei clienti dei nostri clienti, che stanno virando verso i sistemi logistici del futuro, per esempio, nel commercio al dettaglio e nell'edilizia", dice Martin Lundstedt, Presidente e CEO del Gruppo Volvo. "Alla fine tutto si riduce all'economia circolare: come possiamo combinare i punti di forza di ognuno nella catena del valore per creare insieme un risultato migliore".

Questo dumper è stato solo la pietra miliare per Volvo, che prevede di utilizzare l'acciaio fossil-free di SSAB per concepire veicoli e macchine. L'avvio della produzione in serie su piccola scala è previsto per il 2022, a cui seguirà una graduale escalation verso la produzione di massa. Volvo e SSAB hanno anche concordato di lavorare insieme alla ricerca e allo sviluppo per quanto riguarda il peso e la qualità, al fine di ottimizzare l'uso dell'acciaio fossil-free nei prodotti Volvo.

"Ci teniamo molto a partecipare alla creazione del futuro in cui vogliamo vivere. Sappiamo che è un bene per il pianeta e per le generazioni future, oltre che per gli affari", dice Lundstedt, Presidente del gruppo Volvo.

Ulteriori informazioni sull'acciaio privo di combustibili fossili

Car in fossil-free steel

L'acciaio privo di combustibili fossili di SSAB presente nel veicolo del Gruppo Volvo

In anteprima mondiale, il Gruppo Volvo rivela il primo veicolo realizzato in acciaio privo di combustibili fossili prodotto da SSAB.

ponte in acciaio sopra l'acqua

Costruire un futuro sostenibile con acciaio privo di fossili

La sfida globale di fermare e invertire gli attuali tassi di cambiamento climatico deve essere affrontata urgentemente. L'industria siderurgica ha tutto il potenziale per svolgere un ruolo significativo nella riduzione delle emissioni di anidride carbonica sia in fase di produzione che supportando gli attuali tassi di riciclaggio.

180